article image

Farsi ispirare dalle storie di altre donne

Le storie di donne di successo ci sono di ispirazione per capire come diventare più consapevoli di noi stesse e pretendere il meglio dalla nostra vita professionale e privata

È un momento di grandi cambiamenti a favore delle donne, e i dati lo sostengono. Sempre di più impariamo a farci rispettare, chiedere di essere stipendiate come i nostri colleghi maschi, essere aiutate nella gestione della casa e della famiglia. Ma anche se il mondo sta cambiando, qualche volta si fa un po’ fatica a imporsi, magari perché non vogliamo rischiare di essere criticate. Invece, come sostiene l’autrice di uno dei libri che vi consigliamo, è arrivato il momento di farsi avanti! Ecco qualche lettura per superare gli ostacoli psicologici che ci impediscono di avere la vita che vorremmo. Magari cominciate chiedendo al vostro partner di caricare la lavatrice mentre voi leggete questo articolo!

 

Per la vita privata:

 

“Non sono quel tipo di ragazza” di Lena Dunham, Sperling & Kupfer.

Lena Dunham è la ventinovenne regista della serie tv “Girls” che ha conquistato le ragazze di tutto il mondo. A soli 27 anni è diventata un’autrice famosa e rispettata, ma la fama ha anche i suoi lati più difficili: lo stress, i riflettori puntati addosso, le aspettative di amici e familiari… Senza contare che la fama non insegna a non combinare guai con i ragazzi! Nel suo libro, Lena racconta in modo leggero e diretto le tipiche esperienze che le donne affrontano sin da piccole – i compleanni in cui sentirsi piccole reginette, la prima imbarazzante volta che viene il ciclo, i fidanzati che fanno soffrire – e spiega che in ogni caso l’importante è imparare dagli errori e non vergognarsi della propria femminilità.

 

Per il lavoro:

 

“Facciamoci Avanti. Le donne, il lavoro e la voglia di riuscire” di Sheryl Sandberg, Mondadori.

Sheryl Sandberg è una donna che ha ottenuto tutto dalla vita: non solo una bella famiglia, ma anche una carriera brillante (è top manager di Facebook) che non ha nulla da invidiare a quella di un uomo. Nella sua esperienza però ha imparato che i risultati, nella vita di una donna, sono più difficili da raggiungere, specie perché abbiamo una certe tendenza a restarcene in disparte. Il consiglio di Sheryl, qualunque sia la nostra aspirazione – occuparci della nostra casa o dirigere una multinazionale – è quindi quello di farci avanti. Far riconoscere l’importanza del nostro ruolo e pretendere un trattamento paritario. Insomma, le cose non ci cadono dal cielo, ma più impareremo a pretenderle e prima ci verranno riconosciuti diritti, stipendi e opportunità di carriera – o di riposo in casa!

 

Siete già corse in libreria? Se sì, ricordatevi di ritirare i panni dalla lavatrice. O meglio, di chiedere al vostro partner di farlo per voi. 

condividi: Condividi su FacebookCondividi su Twitter

torna indietro

DIXAN

You are using an outdated browser

Please upgrade your browser to experience #InnerIsland.